Studio

Il caffè fa male per studiare? Facciamo chiarezza

il caffè fa male
0

Il caffè è senza dubbio la bevanda preferita di milioni di persone. Guai a toglierla dalle case degli italiani! Ma il caffè fa male o bene per studiare? In questo articolo approfondiamo l’argomento descrivendone i Pro, i Contro e i rischi legati ad un suo abuso.

Personalmente tendo a bere caffè molto raramente, di solito quasi sempre in gruppo e assolutamente decaffeinato. Il motivo del mio basso consumo è legato al potente effetto eccitante che negli anni ho avuto modo di notare più volte. Ogni volta che bevo un caffè mi ritrovo super-eccitato per diverse ore consecutive, con aumento del battito cardiaco, ipertensione e un aumento considerevole dell’ansia.

Questi effetti sono del tutto personali, conosco persone che lo bevono tranquillamente prima di andare a dormire, cosa che io non posso assolutamente fare. Il caffè, in realtà, mi piace molto ma per i suddetti motivi preferisco prenderlo senza caffeina.

Il caffè fa male per la salute?

Ma che relazione c’è fra caffè e salute? Conosco diversi studenti che non possono fare a meno del caffè per iniziare la giornata di studio con il piede giusto. In realtà sono tantissime le persone che preferiscono berlo la mattina, guai a iniziare la giornata senza.

Dire che il caffè fa male è errato, in quanto, al contrario, i suoi benefici sono numerosi.

In realtà questa bevanda contiene delle proprietà altamente benefiche per il corpo, aiutando la memoria a breve termine, per combattere alcuni tumori, contro il diabete e tanto altro. Il caffè contiene inoltre tantissimi antiossidanti, più del tè e del cacao, i quali aiutano a prevenire diverse malattie croniche (fonte).

In questo articolo voglio porre l’accento su altri due aspetti legati al consumo di questa bevanda: l’abuso e la dipendenza.

LEGGI ANCHE  Come studiare velocemente, vi svelo il mio metodo esclusivo!

Il caffè fa male se si abusa

Il caffè nuoce alla salute se si esagera, questa è la regola generale dell’alimentazione e di tante altre cose. Vale con la carne e perfino con l’acqua.

Il troppo, stroppia.

La caffeina è un potente eccitante e stimolante che se abusato può portare a stati di ipertensione, mal di testa, battito irregolare, solo per citare alcune delle controindicazioni (fonte).

Ma arriviamo a parlare di studio e caffeina.

Personalmente ritengo che dipendere dal caffè per poter rendere produttiva la giornata sia sbagliato. Sebbene sia una valutazione del tutto personale, sono dell’idea che avvalersi di un aiuto esterno o di stimolanti per la propria produttività sia una forma di dipendenza paragonabile a quella delle droghe.

Il caffè, di fatto, è una droga (fonte), pertanto un consumo moderato di questa bevanda è d’obbligo.

In questo articolo ho parlato dei pro e i contro dello studiare di notte. Molti studenti preferiscono fare nottata e sebbene questa abitudine non sia sbagliata, bere caffè nelle ore notturne è sbagliatissimo e può causare danni seri alla salute, distruggendo completamente il nostro orologio biologico (fonte).

Il caffè fa male? | Conclusione

Abbiamo visto come il caffè abbia tanti benefici ma il mio consiglio è non dipendere da esso per la tua produttività. Iniziare la giornata con un espresso può essere sicuramente di aiuto ma non assumere caffeina nelle ore serali e soprattutto MAI subito prima di un esame.

Una volta nella mia vita ho commesso l’errore di bere caffè prima di un esame universitario: non l’avessi mai fatto. Gli effetti sono stati devastanti portandomi ad una tensione tale che ha portato solo danni. Se vuoi assumere qualcosa prima di un esame ti consiglio roba dolce come la cioccolata, vedrai i benefici (fonte)!

Quali sono quindi le dosi raccomandate di caffè? In generale un adulto non dovrebbe superare i 400 milligrammi di caffè al giorno. Gli adolescenti non dovrebbero superare i 100mg e le donne incinte i 200mg (fonte). Una tazzina di caffè espresso può contenere dai 45 ai 75mg di caffeina.

LEGGI ANCHE  Studiare di notte | Pro e contro: come sfruttare le ore notturne

Queste sono dosi orientative, in realtà ognuno è diverso e le dosi cambiano in base al peso, salute, ecc. Il consiglio è di moderarti in base a ciò che ti dice il tuo corpo, esattamente come ho fatto io quando ho scoperto gli effetti su me stesso.

In conclusione, il caffè fa male se si esagera ma un espresso la mattina ha i suoi benefici, senza che tu debba rinunciarci.

Se l’articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici, potrebbe essere di aiuto anche a loro!

Nei prossimi giorni pubblicherò altre strategie e consigli esclusivi di ottimizzazione, iscriviti alla mia newsletter per non perderne neanche uno!

SUBSCRIBE
NEWSLETTER
Ogni giorno pubblicherò strategie, consigli e tanto altro. Non perderti nulla!

 

Il caffè fa male per studiare? Facciamo chiarezza ultima modifica: 2017-12-04T19:30:13+00:00 da Camillo
Camillo

Camillo Piscitelli è un ragazzo creativo specializzato in tecnologie di Internet, media e pubbliche relazioni. Nell’ultimo anno ha approfondito le neuroscienze, la PNL e la comunicazione.

You may also like
Studiare biochimica - DNA
Studiare biochimica | come prepararla bene in poco tempo
Come studiare bene - tecnica pomodoro
Come studiare bene: ecco una tecnica smart, efficace e vincente!

Lascia un commento

Sii il primo a commentare!

Notificami
avatar
wpDiscuz

Vuoi ricevere contenuti esclusivi?

Iscriviti alla newsletter privata!

Le informazioni non saranno mai condivise con terze parti.